Senza categoria

Al via la IX Edizione di C’era una volta … Il libro a Cesena con Associazione Autografia

10 gennaio 2020

Al via la IX Edizione di C’era una volta … Il libro a Cesena con Associazione Autografia.

Sabato 15 e domenica 16 febbraio 2020

Tra rarità bibliografiche e febbre da acquisti, aperta anche la caccia agli autografi. Per la prima volta in fiera i periti dell’Associazione Autografia.

Cesena (gennaio 2020) – Non solo oggetto di culto o da collezione, ma vera e propria forma di investimento che consente di diversificare i propri risparmi. Quello degli autografi pare essere un mercato vivo e in crescita, al punto che la domanda ha ormai superato di gran lunga l’offerta. Pur rimanendo un settore di nicchia, la febbre di compravendite è alta e le potenzialità di investimento interessanti, con margini di guadagno solidi e senza rischi.
Viste le premesse, non stupisce che una delle più importanti fiere di antiquariato librario italiane, la cesenate C’era una volta… il libro, che torna tra gli stand di Cesena Fiera sabato 15 e domenica 16 febbraio, abbia spalancato le porte proprio al settore degli autografi grazie alla collaborazione con Autografia – Associazione Periti Calligrafi Certificatori che aprirà al pubblico della manifestazione i propri archivi per proporre una vasta selezione di pregiati autografi afferenti ai principali ambiti di interesse collezionistico.

Per chi cerca un motivo per tuffarsi nella caccia all’affare nella due giorni di C’era una volta… il libro, basti pensare che un pezzo di carta vergato da un personaggio famoso può raggiungere cifre da capogiro con profitti e rivalutazioni annue che difficilmente altre forme di risparmio riescono a garantire.
Qualche esempio? La rarissima firma di Shakespeare, considerata il non plus ultra del settore, equivale ad un biglietto da tre milioni di dollari, ma anche a casa nostra si possono fare ottimi affari. Pare che siano particolarmente redditizi gli spartiti autografati da Verdi: lo scorso aprile un abbozzo dell’Ave Maria dell’Otello in quattro pagine è stato battuto all’asta per 105.000 euro. Per tutte le tasche sono invece gli autografi di D’Annunzio o Mussolini. Per investimenti più cospicui, ma ancora abbordabili, si possono acquistare le firme di patrioti come Garibaldi oppure di musicisti del calibro di Rossini.

Appartengono anche ai personaggi sopracitati gli autografi in esposizione a Cesena in occasione della mostra mercato dedicata ai volumi antichi e introvabili, alla cartografia, ma anche al modernariato librario che, con oltre 70 espositori italiani ed esteri, è ormai punto di riferimento per collezionisti provenienti da tutta Europa.
L’Associazione Autografia esporrà, infatti, manoscritti autentici vergati dalla mano di celebri autori rappresentativi di varie categorie che spaziano dalla storia alla letteratura, dalla musica allo sport: Napoleone, D’Annunzio, i Beatles, Verdi, Ungaretti, Garibaldi, ma sarà anche possibile vedere una maglia autografata da Valentino Rossi, un autografo di Enzo Ferrari, e poi ancora Francesco Totti e Batistuta.
Sarà esposto anche il celebre Liber Amicorum del Tenore Neri Baraldi, che durante la sua carriera artistica raccolse gli autografi musicali di oltre 30 tra i più grandi musicisti dell’epoca, tra cui Rossini, Meyerbeer, Gounod e tanti altri.

Non meno interessante l’esposizione dei falsi d’autore che sarà possibile osservare nelle dimostrazioni di autenticazione svolte direttamente in fiera dai periti presenti, con l’ausilio di strumenti ad-hoc.

‘C’era una volta… il libro’ si svolge in concomitanza del mercato mensile coperto tra i più grande d’Italia C’era una volta… antiquariato: oltre 300 espositori per un’offerta commerciale che abbina l’antiquariato di pregio al fascino del mercatino di strada.

L’evento è organizzato da Blu Nautilus (www.blunautilus.it) con il patrocinio del Comune di Cesena e della Provincia Forlì Cesena, in collaborazione con i maggiori siti specializzati del settore Abebooks.it, Maremagnum.com, Copernicum.it e dell’Associazione Autografia.

Info:

C’era una volta.. il libro
Fiera di Cesena, v. Dismano 3845 Pievesestina di Cesena (FC)
Sabato 15, Domenica 16 febbraio 2020 – h. 9/18:30
Ingresso € 3 intero – gratuito fino ai 14 anni e dopo i 70
www.ceraunavoltantiquariato.it – FB evento c’era una volta il libro – IX ed.
☎ Tel. 333.3308106 ✉ e.casanova@blunautilus.it

Attualità, Collezionismo e Antichità, Viaggi e Cultura

C’era una volta… il libro a Cesena il 16 e 17 novembre 2019!

8 novembre 2019

“C’era una volta il libro”

sabato 16 e domenica 17 novembre 2019

A Cesena gli introvabili e i dimenticati della carta stampata per l’ottava edizione della fiera dedicata all’antiquariato librario. Ad arricchire la kermesse, una mostra dedicata al 1968

Cesena (novembre 2019) – Per il quarto anno consecutivo la città Malatestiana diventa capitale italiana della carta stampata in occasione di “C’era una volta il libro”, ottava edizione di uno dei più affermati eventi in Italia dedicati all’antiquariato librario, in programma a Cesena Fiera sabato 16 e domenica 17 novembre.

Sui banchi degli oltre 70 espositori provenienti da tutta Italia e dall’estero faranno bella mostra di sé libri antichi e di pregio dal XVI secolo in poi, ma anche tantissime rarità e curiosità bibliografiche del più recente ‘900, come fuori catalogo o le ricercatissime prime edizioni e i volumi autografi.

Presenti anche importanti operatori specializzati nella stampa antica, grazie ai quali sarà possibile visionare ed acquistare le più rare e curiose mappe geografiche d’epoca del territorio di Romagna e delle sue principali città (e non solo!). E ancora, per i maniaci del collezionismo, un’infinita varietà di poster cinematografici, fotografie, autografi, cartoline e documenti storici di vario tipo (tutti rigorosamente originali e certificati) tra i quali destreggiarsi per scovare piccoli grandi affari.

La scelta di Cesena come sede di un evento di questo genere non è casuale. In questa città, infatti, fu istituita nel 1400 la prima biblioteca civica al mondo per mano di Malatesta Novello, Oggi patrimonio Unesco, è famosa per essere l’unico esempio di biblioteca umanistica-conventuale al mondo arrivata ai nostri giorni perfettamente conservata, sia nella sua particolare struttura architettonica che negli arredi originali e nella dotazione libraria.

Non solo mostra-mercato, ad arricchire l’VIII edizione di “C’era una volta.. il libro” anche la mostra collaterale dal titolo “La meglio gioventù fra realtà e desiderio”. All’indomani del 50° anniversario di uno dei fenomeni che ha segnato l’epoca post-moderna, la mostra fa rivivere la contestazione giovanile del Sessantotto in Italia attraverso originali fonti cartacee dell’epoca, recuperate e selezionate grazie alla rigorosa ricerca storica portata avanti dal collezionista ravennate Domenico Gavella.

D’altro canto il Sessantotto fu anche e soprattutto uno scambio, o meglio un duello, di idee e parole che correvano a fiumi dai pulpiti delle aule universitarie occupate, impresse a caratteri cubitali su muri e striscioni, ciclostilate su volantini, stampate su giornali, poster e tazebao, contrabbandate su carta e inchiostro per diffondere idee e valori di una controcultura che diventerà ben presto cultura dominante con la youth generation.

In mostra a Cesena fotografie, manifesti, poster cinematografici, libri e documenti di vario tipo che ci restituiscono un racconto per immagini del pese di quegli anni, mettendo in luce i cambiamenti radicali che interessarono ogni dimensione sociale, contaminandone linguaggi, comportamenti e stili di vita.

‘C’era una volta il… libro’ si svolge in concomitanza del mercato mensile coperto tra i più grande d’Italia C’era una volta… antiquariato: oltre 300 espositori per un’offerta commerciale che abbina l’antiquariato di pregio al fascino del mercatino di strada.

L’evento è organizzato da Blu Nautilus (www.blunautilus.it) con il patrocinio del Comune di Cesena e della Provincia Forlì-Cesena ed in collaborazione con i maggiori siti specializzati del settore Abebooks.it, Maremagnum.com e Copernicum.it

Info:

C’era una volta.. il libro

Fiera di Cesena, v. Dismano 3845 Pievesestina di Cesena (FC)

Sabato 16, domenica 17 novembre 2019 – h. 9/18,30

Ingresso € 3 intero – gratuito fino ai 14 anni e dopo i 70

www.ceraunavoltantiquariato.it     FB evento c’era una volta il libro – VIII ed.

Tel. 333.3308106      e.casanova@blunautilus.it

Attualità, Lo sapevate?, Viaggi e Cultura

Mantova Libri Mappe Stampe. Torna nella città dei Gonzaga la prima fra le mostre dedicate alla carta antica

5 luglio 2019

Mantova Libri Mappe Stampe

Sabato 14 e domenica 15 settembre 2019

Il ritorno più atteso da bibliofili e collezionisti. Torna nella città dei Gonzaga la prima fra le mostre dedicate alla carta antica

Mantova (1 luglio 2019) – È una pietra miliare nel settore dell’antiquariato librario italiano, ha contribuito a far nascere e crescere la passione per il libro antico e, finalmente, dopo una pausa lunga quasi 10 anni,  torna con un’edizione rinnovata che promette di non tradire origini e aspettative.

Stiamo parlando di Mantova Libri Mappe Stampe”, ei fu “Frontespizio”, la mostra-mercato dedicata a libri e cartografia d’epoca in programma nel cuore della città dei Gonzaga sabato 14 e domenica 15 settembre 2019.

Era il 1975 quando, grazie all’Associazione Culturale Il Frontespizio, si affacciava per la prima volta sul panorama italiano un evento dedicato esclusivamente alla carta antica e preziosa. Ad ospitarlo Mantova, una delle due città gioiello della famiglia Gonzaga che vanta tra le sue discendenze un vero culture del libro, come il Duca Vespasiano,  fondatore della vicina Sabbioneta.

Cambiano gli organizzatori, ma non lo spirito della rassegna che come nelle ultime edizioni, si terrà nella cornice del Chiostro del Museo Diocesano, nel cuore del centro storico della città, a due passi dal Museo Archeologico e da Palazzo Ducale, con ingresso libero. L’ambizione è quella di tornare ad essere un punto di riferimento per i più rigorosi collezionisti, attratti qui dall’unicità di un’offerta così ampia e di qualità, oltre che dal ricordo che un tale nome evoca nella memoria dei più navigati.

 

Ma perché una fiera del libro antico?

Che a spingerlo sia l’amore per la cultura o il fiuto per il business, un dato è certo: il mercato del libro antico gode di ottima salute, tanto che investire in cimeli letterari è considerato più sicuro che investire in Btp, basti guardare le aste da capogiro di Sotheby’s e Christie’s. Ecco, allora, che non stupisce il ritorno della mostra-mercato capostipite in Italia di un settore merceologico che, se non fosse per case d’asta, librerie antiquarie e fiere che resistono ai tempi moderni, rischierebbe di restare confinato in polverosi scaffali.

Oltrepassano la quarantina gli espositori da tutta Italia e dall’estero che hanno già aderito alla manifestazione. Tra librerie specializzate ed operatori di stampe e cartografia pronti a far bella mostra delle loro rarità, è davvero vasto e pregiato il tesoretto in carta e inchiostro che a fine estate invaderà Mantova: libri di pregio, come le cinquecentine uscite dai torchi di stampatori famosi come Manuzio e Giunta, si affiancano ad altre, più numerose, curiosità bibliografiche dal XVI al XX sec. Vasta anche l’offerta cartografica, che comprende mappe, atlanti, vedute e piante topografiche, e quella di stampe decorative d’epoca – sempre originali e garantite dalla competenza dei professionisti coinvolti. Non mancheranno poi gli autografi e le incisioni degli “antichi maestri” come Dürer, Raimondi, Ghisi.

 

Mantova Libri Mappe Stampe” si appresta a soddisfare l’interesse di esigenti collezionisti e appassionati visitatori, ma anche la curiosità di amanti del bello e turisti di passaggio che possono approfittare di uno degli ultimi weekend estivi per lasciarsi incantare dalle bellezze di Mantova (a soli due passi dalla mostra mercato si trova il Complesso Museale del Palazzo Ducale, che da solo varrebbe la visita).

Un motivo in più per pianificare la visita alla mostra mercato è l’inaugurazione della mostra che il Museo Diocesano dedica all’artista mantovano Giuseppe Bazzani, a 250 anni dalla scomparsa. Curata dal prof. Augusto Morari, l’esposizione raccoglie e amplia la collezione permanente conservata al Museo con tutti i disegni superstiti conservati in Italia più 35 dipinti del Maestro mai esposti a Mantova, omaggio di collezionisti privati. La presentazione del volume del prof. Morari, dedicato ai disegni del Bazzani, è in programma sabato 14 h.16.00, mentre l’inaugurazione della mostra è prevista domenica 15 h. 11.00.

“Mantova Libri Mappe Stampe” è organizzata da Blu Nautilus con il patrocinio del Comune di Mantova e la collaborazione del Museo Diocesano. Anche noi di Copernicum.it saremo a fianco della manifestazione come sponsor ufficiali.

Info:

Sabato 14 settembre | ore 9.30 – 18.30

Domenica 15 settembre | ore 9.30 – 13

Chiostro Museo Diocesano F. Gonzaga | Piazza Virgiliana n. 55 – Mantova

INGRESSO GRATUITO

www.mantovalibriestampe.it

Mantova, giugno 2019

Attualità, Collezionismo e Antichità

È nato Galileum Auctions, l’unico sito di aste interamente dedicato al mondo degli autografi!

29 maggio 2019

 

Galileum Auctions è la nuova unica Casa d’Aste Online italiana esclusivamente dedicata all’universo degli Autografi, frutto dell’esperienza del team di Galileum Autografi, azienda leader in questo specifico settore. La sua nascita è determinata da una semplice constatazione di cui il Gruppo Copernicum è andato sempre più prendendo coscienza: si registra un costante e crescente interesse per il mondo degli autografi, realtà che attrae ogni giorno non solo nuovi clienti ma anche nuovi investitori. Per questi motivi e per il legame che abbiamo coi nostri storici clienti e con tutti quelli nuovi che impareranno a conoscerci, abbiamo deciso di creare un nuovo mondo – più attivo e dinamico – per la vendita di questi preziosissimi beni.

Galileum Auctions si pone come obiettivo quello di rendere l’Autografo – sia quello che andrà a arricchire una collezione sia quello concepito come forma di investimento – accessibile il più che sia possibile a tutti.
L’Autografo infatti non è soltanto un bellissimo oggetto da collezionare, al quale ci si può legare emotivamente, ma in virtù del fatto che nel tempo acquista sempre maggior valore può essere considerato anche un’ottima occasione di investimento.
Il valore degli autografi aumenta infatti annualmente e ciò determina un incremento del valore dell’oggetto stesso. E anche in caso di vendita il profitto avrà delle percentuali che raramente possono trovarsene di simili nelle più comuni forme di risparmio. Al di là delle ovvie domande a riguardo, il perché di tutto ciò è molto semplice: quando si ha tra le mani un autografo di valore, ci stiamo riferendo ad un oggetto appartenuto a personalità celebri della storia o della musica, solitamente legato a parti manoscritte di importante rilevanza e che non fa altro che aumentare il proprio valore col passare del tempo. Se poi consideriamo pure che il mercato collezionistico degli autografi non ha ancora conosciuto crisi, dato il costo spesso molto elevato delle rarità che possono raggiungere quotazioni di molte decine di migliaia di euro e l’interesse a questa forma di investimento generalmente ad opera di un pubblico facoltoso, la corsa per aggiudicarsi l’oggetto dei propri desideri fa sì, in questo modo, che il mercato sia stabile e in continua crescita.

Se vuoi quindi costruire o ampliare la tua collezione e acquistare ciò che più ti interessa a prezzi vantaggiosi, su Galileum Auctions troverai un’ampia selezione di autografi, vere e proprie aste tematiche che propongono oggetti originali dal Medioevo al Rinascimento, dal Risorgimento ai grandi personaggi del Novecento, fino anche a quelli propri delle più eminenti personalità della Storia della Chiesa Cattolica.

La serietà e la sicurezza di ogni acquisto su Galileum Auctions è garantita dalle due prestigiose associazioni di cui la Casa d’Aste fa parte:The Manuscript Society e la UACC (Universal Autograph Collector’s Club), di cui Galileum Autografi è in qualità di membro la prima ed unica Azienda italiana. Potrai infatti acquistare in piena tranquillità e sicurezza dal momento che noi di Galileum Auctions tuteliamo i nostri clienti facendo controllare ogni singolo autografo dal nostro team selezionato di esperti e che ogni singolo autografo è sempre accompagnato dall’esclusivo certificato COA-R (Certificate of Authenticity – Registered) che garantisce l’autenticità dell’autografo all’acquirente, che avrà così tra le mani un bene certificato a vita.

 

I nostri esperti commerciali sono a tua completa disposizione per assisterti nella scelta e nell’acquisto dell’autografo su cui vuoi investire. Sapranno, con professionalità, consigliarti su quelli che hanno maggiori possibilità di sfidare il mercato accrescendo il proprio valore. E tutto questo rispettando il tuo specifico budget di investimento.

Scopri Galileum Auctions

 

Attualità, Contemporanea, Lo sapevate?, Viaggi e Cultura

C’era una volta…il Libro. A Cesena 16 e 17 Febbraio con Umberto Galimberti ospite d’onore

30 gennaio 2019

“C’era una volta il libro”

Sabato 16 e domenica 17 febbraio 2019

Cesena capitale del libro e della stampa per un weekend.

Umberto Galimberti ospite d’onore della manifestazione: “La cura al nichilismo attivo di oggi sono i libri”.

Cesena (gennaio 2019) – Ci saranno i libri antichi, quelli la cui rarità e bellezza fa da controcanto al loro pregio, ci sarà la cartografia d’epoca e i capolavori incisi degli Antichi Maestri per la gioia dei collezionisti, ma ad affiancare l’antiquariato librario in questa VII edizione di C’era una volta… il libro sarà, imponente, anche il ‘900. Libri più o meno datati, rari e talvolta introvabili –come prime edizioni o fuori catalogo-, altre volte più semplicemente imperdibili occasioni per lettori affamati sempre a caccia di nuovi volumi da aggiungere alla propria libreria.

Il prestigio della nota manifestazione, la più importante dell’Emilia Romagna, in programma il 16 e 17 febbraio a Cesena Fiera, non cambia: attesi nella città che fu di Malatesta Novello, padre della prima biblioteca civica al mondo, circa 70 espositori attentamente selezionati per un’offerta espositiva italiana ed estera di qualità.

Sui banchi della fiera non solo manoscritti minati e incunaboli che fanno palpitare i cuori di investitori e collezionisti a caccia dell’affare perfetto, ma anche tanto modernariato librario per chi, per dirla con Galimberti, con carta e inchiostro nutre emozioni e psiche.

La citazione del filosofo non è casuale. Sarà lui infatti il “padrino” di questa edizione di C’era una volta… il libro che per la prima volta arricchisce la sua proposta con un ospite tanto importante.

Presente in fiera sabato 16 febbraio (ore 16,00), Umberto Galimberti dialogherà con il pubblico nel corso di una conferenza dal titolo “Chi non legge non sa cosa succede né dentro né fuori di sé”.

Il filosofo ha sempre riconosciuto l’importanza preminente dei libri e già nel 1989 nel suo saggio ‘Il gioco delle opinioni’ sosteneva: “I libri vanno aperti, sfogliati, dissolti nella loro presunta unità, per offrirli a quella domanda che non chiede che cosa dice il libro?, ma a che cosa fa pensare questo libro?”. A 30 anni da quel saggio, Galimberti va oltre fino a sostenere che solo la lettura educa ai sentimenti facendoci evolvere da quello che è lo stato naturale degli impulsi. È con la letteratura che si impara l’amore in tutte le sue varianti, ma anche il dolore e la speranza, la tragedia e la gioia. Si apre qui una riflessione, che Galimberti matura nel suo ultimo saggio dal titolo ‘La parola ai giovani. Dialogo con la generazione del nichilismo attivo’ (Feltrinelli, 2018), sull’assenza di valori di cui soffrono le nuove generazioni, un nichilismo nutrito da 20 anni di televisione difficilmente reversibile. L’unica cura possibile? I libri, ovviamente, e una scuola che, rendendoli affascinanti e non noiose materie di studio, renda loro giustizia una volta per tutte.

‘C’era una volta il… libro’ si svolge in concomitanza del mercato mensile coperto tra i più grande d’Italia C’era una volta… antiquariato: oltre 300 espositori per un’offerta commerciale che abbina l’antiquariato di pregio al fascino del mercatino di strada.

L’evento è organizzato da Blu Nautilus (www.blunautilus.it) con il patrocinio del Comune di Cesena, della Provincia Forlì Cesena e della Regione Emilia Romagna ed in collaborazione con Copernicum.it

Info:

C’era una volta.. il libro

Fiera di Cesena, v. Dismano 3845 Pievesestina di Cesena (FC)

Sabato 16, Domenica 17 febbraio 2019 – h. 9/19

Ingresso € 3 intero – gratuito fino ai 14 anni e dopo i 70

www.ceraunavoltantiquariato.it     FB evento c’era una volta il libro – VII ed.

Tel. 333.3308106      e.casanova@blunautilus.it

Attualità, Contemporanea, Emergenti, Scrittori, Viaggi e Cultura

Al via la prima edizione dell’Ingorgo Letterario a Borgo San Lorenzo (FI) il 10 ed 11 novembre 2018

2 novembre 2018

Al via la prima edizione dell’Ingorgo Letterario a Borgo San Lorenzo (FI) il 10 ed 11 novembre 2018

Borgo San Lorenzo – Grandi autori e scrittori mugellani per la due giorni di Villa Pecori Giraldi

Ingorgo letterario, una grande festa del libro con gli autori.
Conto alla rovescia per l’Ingorgo letterario, il primo festival mugellano del libro e degli autori nato da un’idea dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Borgo San Lorenzo che lo organizza a Villa Pecori in sinergia con la Pro Loco borghigiana. Programma definito con già alcune cifre importanti: quasi 60 gli autori presenti, oltre 15 le case editrici coinvolte a partire dalle mugellane per arrivare a Firenze, Roma, Milano. Per due giorni, 10 e 11 novembre, Villa Pecori si trasformerà in una enorme libreria aperta liberamente al pubblico con presentazioni, letture, corsi di scrittura creativa e momenti di spettacolo. Una vetrina per autori locali, per scrittori emergenti o già affermati anche a livello nazionale come Saverio Tommasi ed il giovanissimo David Fabbri, Silena Santoni e il giallista Gigi Paoli per Giunti editore, lo strepitoso Massimo Roscia con il suo “Peste e corna” e, notizia dell’ultimo momento, anche Teresa Ciabatti per Solferino e Irene Cao, autrice della famosa triologia erotica.

 

 


 

Spazio dunque ai libri, agli autori, alla lettura e alla scrittura tra le sale del caffè letterario, nella libreria, nel salotto letterario o nelle sale con più ampia platea che ospiteranno presentazioni, incontri con l’autore, firmacopie, con una particolare attenzione agli autori locali e al panorama editoriale del Mugello che culminerà domenica 11 con la consegna di alcuni premi alla carriera di scrittori mugellani. E a proposito di scrittori mugellani l’Ingorgo Letterario sarà anche palcoscenico per due opere inedite: “Frammenti”, la raccolta di racconti di Matteo Lucii e “Omaggio a Don Milani” di Massimo Biagioni che ripropone, fuori dalle ricorrenze ufficiali, un lavoro di qualche anno fa con una serie di testimonianze su don Milani che rischiavano di andare perdute.

Fondamentale la collaborazione con le associazioni del volontariato culturale, da “Lo Scrittoio” che propone presentazioni di libri e letture, agli autori di Nuovi Occhi sul Mugello e al Bookclub LettInsieme che inviterà il pubblico a votare il libro del cuore su di una classifica di dieci libri appositamente scelta per l’evento. Tra i partner dell’evento anche Copernicum, il primo portale sul mondo del libro antico ed usato che proporrà al pubblico un’interessante esposizione di manoscritti e libri antichi.

Ultime disponibilità per i corsi di scrittura creativa: “Scrivere: un’esigenza, un sapere, un mestiere” è il titolo del corso per aspiranti scrittori o scrittori in cerca di autore organizzato con la collaborazione dei consulenti editoriali di Eclettica Edizioni.

 

 


 

Sabato 10 Novembre ore 11.00-12.30 e 14.15.30 e in replica Domenica 11 Novembre ore 9-12. (Costo 20 Euro compreso pranzo al Caffe letterario (primo, secondo, contorno, acqua e caffe). Sempre domenica la giovane scrittrice Giulia Finocchi conduce “Penne gialle”, breve lezione di scrittura creativa alla scoperta della scrittura veloce e ricca di suspence. (Euro 15 compreso pranzo al Caffe Letterario). Prenotazione obbligatoria Ingorgoletterario@gmail.com. Ancora aperte le prenotazioni per la cena con l’autore di sabato 10 in collaborazione con Muvein e Buffet e Paty, un ricco buffet da godersi in compagnia di alcuni autori che rimarranno a disposizione del pubblico. Nel dopo cena lo spettacolo di Marco Paoli con Goffredo.

Senza categoria

Torna a Cesena C’era una volta… il libro il 17 e 18 novembre 2018

15 ottobre 2018

Torna a Cesena C’era una volta… il libro il 17 e 18 novembre 2018

 

 

1938 che razza di… stampa!

In occasione di C’era una volta… il libro e a 80 anni dalle leggi razziali, una mostra ripercorre una delle pagine più drammatiche della storia italiana

Sabato 17 e Domenica 18 novembre a Cesena Fiera Cesena –

“Le razze umane esistono”. È quanto stabiliva, il 5 settembre del 1938, il Manifesto in difesa della razza che seguiva, di una manciata di giorni, i primi 180 decreti che saranno ricordati come leggi razziali. A 80 anni da una delle pagine più drammatiche della nostra storia, a ripercorrerne i passi una mostra dall’emblematico titolo 1938: che razza di… stampa! in programma Sabato 17 e Domenica 18 novembre a Cesena Fiera in occasione di “C’era una volta… il libro”.

 




Protagonista dell’esposizione è la carta: le preziose stampe in mostra diventano veicolo di memoria più che di bellezza, quasi a voler sugellare quell’eterno patto tra il mezzo e il suo fruitore che assolve il primo sempre, anche quando macchiato da un esecrabile trionfo di mendacità. Diverso il materiale esposto databile dal 1938 al 1945: manifesti, documenti di vario tipo, quotidiani e riviste dal respiro nazionale, ma anche stampa locale per una ricostruzione storica cruda ed eloquente che fa convivere la ricerca locale e l’approccio della micro-storia con la prospettiva generale di quella che fu la persecuzione razziale in Italia. A fornirci le coordinate con cui orientarci in questa raccolta che si fa memoria di un passato forse ancora troppo vicino, sarà il curatore della mostra, Giovanni Luisè della Libreria Luisè di Rimini, presente in fiera per l’intera durata dell’esposizione (per info e orari visite guidate: www.ceraunavoltantiquariato.it).

A fare da corollario alla mostra, c’è l’intero universo dell’antiquariato librario: incunaboli, cinquecentine, libri di varie epoche e pregio, incisioni, volumi rari, litografie, cartografia e preziose stampe compongono la sesta edizione di C’era una volta… il libro. Oltre 70 gli espositori per una proposta commerciale di qualità che guadagna un favore di pubblico sempre crescente e fa proseliti tra collezionisti e bibliofili. La manifestazione si svolge in concomitanza di C’era una volta… antiquariato, la rassegna antiquaria mensile dal format inedito che, ogni terzo week-end del mese da settembre ad aprile abbina a una eccellente offerta di antiquariato di pregio il fascino del mercatino di strada.

L’evento è organizzato da Blu Nautilus (www.blunautilus.it) con il patrocinio del Comune di Cesena, della Provincia Forlì Cesena e della Regione Emilia Romagna ed in collaborazione con i maggiori siti specializzati del settore Abebooks.it, Maremagnum.com e Copernicum.it

Info: C’era una volta.. il libro Fiera di Cesena, v. Dismano 3845 Pievesestina di Cesena (FC)

Sabato 17, Domenica 18 novembre 2018 – h. 9/19 Ingresso € 3 intero – gratuito fino ai 14 anni e dopo i 70

 




www.ceraunavoltantiquariato.it – FB evento c’era una volta il libro – VI ed. ☎ Tel. 333.3308106 ✉ e.casanova@blunautilus.it Cesena, 8 ottobre 2018

Attualità, Contemporanea, Emergenti, Scrittori

La stirpe spezzata e il riscatto del cuore. Un libro di Stefania Andreoli

14 settembre 2018

 

La stirpe spezzata e il riscatto del cuore.

La stirpe spezzata e il riscatto del cuore è un libro che si potrebbe definire una ritmata e accattivante narrazione-dossier biblica, diretta a fornire risposte relative al difficile periodo di oggi per la Chiesa, alle crisi che la attraverso e dall’altro, alla famiglia, due istituzioni che il lettore avrà modo di scoprire sono una faccia della stessa medaglia.

Attraverso una dettagliata ricerca storico, biblico e teologica e una inedita esegesi il lettore si ritrova all’interno della verità iniziata con Abramo, per scoprire il vero significato dimenticato di Stirpe eletta, regno di sacerdoti, nazione santa, direttamente voluta dal Dio Uno e Trino che si è rivelato. Un’esplorazione dentro a documenti attestatori di una imminente disfatta dovuta ad alcune scelte che l’autrice riporta alla luce e che ripulite dalla polvere del tempo, faranno comprendere la Rivelazione stessa e i tortuosi sentieri percorsi dalle Chiese gemelle cattolica-ortodossa.

 




La stirpe spezzata e il riscatto del cuore è un libro che ci regala una avventura dentro all’esegesi biblica, uscendo dalle nicchie per pochi esperti, diventa racconto di una famiglia per le famiglie di oggi, consegnando un positivo messaggio escatologico ed il trionfo di Dio, il senso delle Nozze dell’Agnello e del Cuore Immacolato di Maria.

Un libro che può raggiungere anche i più lontani, meno esperti ed i giovani.

Il libro sarà presentato presso la Libreria Open More Than Books a Milano il 29 settembre 2018 alle ore 17.

 

Se desiderate acquistare il libro, potete farlo cliccando qui.

 

Conosciamo Stefania Andreoli:

ha conseguito la Laurea quinquennale in Teologia presso l’Università Teologica dell’Emilia Romagna, l’indirizzo degli studi è stato dettato dal senso esistenziale e ricerca di Dio, cresciuto con gli anni, dopo che a soli cinque mesi morì la madre. La prima di tante prove che la vita le pone dinnanzi e che fa crescere il desiderio di avere prima di tutto una famiglia e dei figli.

Decide di rinunciare all’insegnamento e agli studi del corso di Laurea in Filosofia a motivo della disabilità dei figli gemelli. Ha continuato poi da autodidatta e credendo nella nuova evangelizzazione attraverso le nuove tecnologie, lavora per diffondere il messaggio del Vangelo.

In questo contesto riscontra opinioni positive, decide per la stesura del libro. Ha collaborato con alcuni Editori. Ha poi lavorato nel campo della disabilità, formando un’Associazione di volontari per disabili.

 




Attualità, Contemporanea, Viaggi e Cultura

Byblos 2.0. Ecco alcune anticipazioni sul cuore della Mostra Mercato

31 agosto 2018

 

Byblos 2.0. Ecco alcune anticipazioni sul cuore della Mostra Mercato

l’apertura di Byblos 2.0 2018 è ormai imminente, e vogliamo perciò condividere con voi alcune delle chicche che troverete in Fiera. Un motivo in più per non perdersi questo appuntamento milanese bibliofilo di fine estate che richiama ogni anno migliaia di visitatori. Per info clicca qui.

 

Vi aspettiamo a Milano!

 

 

 

1. Manoscritto su carta in latino e volgare, probabilmente Nord Italia, fine del XV secolo.

Il testo tratta di astrologia e si può dire suddiviso in tre parti: – Cosa sia bene fare e cosa no a seconda della posizione della luna nei segni dello zodiaco – Suddivisione delle ore del giorno e della notte secondo i pianeti – Caratteristiche del pianeta zodiacale, ovvero cosa è consigliabile fare e quali sono le peculiarità di una persona che nasce quando il pianeta è dominante.[Proprietà: Giuseppe Solmi Studio Bibliografico, Ozzano Emilia BO]

2. KOURIN MOYOUAnno: MEIJI 40 ( 1907) Giappone. Autore; FURUYA KOURIN. Editore: unsodo.

Volume estremamente raro. [Proprietà: Arcantibus di William Vischetta, Vogogna]

 

3. Luigi Antonio Lanzi, Saggio Di Lingua Etrusca: E Di Altre Antiche d’Italia, Per Ser. Vire Alla Storia de’ Popeli, Delle Lingua, E Delle Belle Arti. 3 volumi.
Prima edizione stampata a Roma 1789, con legatura originale e completa di tutte le tavole di incisioni più volte ripiegate.

Luigi Antonio Lanzi – Archeologo, filologo e storico dell’arte (Montecchio, oggi Treia, 1732 – Firenze 1810). Gesuita, dopo la soppressione della Compagnia divenne (1775) aiutante antiquario del direttore della Galleria fiorentina. Pubblicò studî notevoli di archeologia e filologia paleoitalica, ma la sua opera principale è la Storia pittorica d’Italia (1795-96), per cui può considerarsi il fondatore della moderna storiografia artistica italiana. In essa, abbandonato lo schema tradizionale delle “vite” d’artisti, egli compone il quadro unitario delle varie scuole regionali, tenendo conto anche delle personalità minori, e giovandosi della mancanza di un’esplicita teoria estetica per rendere più duttile il suo giudizio critico, sempre singolarmente acuto.

Una delle opere più importanti sugli Etruschi mai stampate. [Proprietà: Roberto Trivella, Brescia]

 

4. Omnia divini Platonis opera tralatione Marsili Ficini
Buon esemplare di questa non comune edizione lionese in-folio della traduzione latina di Marsilio Ficino, uno dei testi più importanti del Rinascimento italiano.  

In folio, pp. 40+646+ carta bianca. Legatura ottocentesca in mz pelle con titolo in oro al dorso. Importante edizione arricchita dal commento di Marsilio Ficino.[Proprietà: Libreria Antiquaria Sonia Natale, Roma]

 

5. Assedio ed evacuazione del castello di Milano + Battaglia di Guastalla(stampe)

Rare incisioni di Giovanna Maria Dal Re, incisora attiva a Cremona e Milano nelle prima metà del XVIII secolo, probabilmente sorella o moglie dell’editore Marcantonio Dal Re, epoca 1735 circa. [Proprietà: Portobello Arts & Antiques, Boves CN]

 

 

 

 

 

Attualità, Collezionismo e Antichità, Contemporanea, Viaggi e Cultura

Byblos 2.0 Il Fascino del libro antico incanta Milano – 15 e 16 settembre 2018

27 giugno 2018

BYBLOS 2.0
Il fascino del libro antico incanta Milano

15 e 16 settembre 2018 Parco Esposizioni Novegro

In mostra anche i capolavori degli incisori veneti del ‘700

Novegro (MI) – Rarità, condizioni e provenienza: sono questi i tre fattori da prendere in considerazione per chi sabato 15 e domenica 16 settembre andrà a caccia di piccoli e grandi tesori di carta tra i banchi di Byblos 2.0, la mostra mercato del libro antico e del ‘900, della stampa d’epoca e della cartofilia che torna al Parco Esposizioni Novegro (Milano). Amata da collezionisti e bibliofili, frequentatissima anche da semplici curiosi, Byblos 2.0 anche per questa edizione propone un format unico nel suo genere, in grado di offrire accanto a pregiati volumi destinati a una platea di buyer disposti a tutto, più abbordabili curiosità bibliografiche e libri più o meno antichi, ma pur sempre preziosi per rarità o singolarità, per un arco temporale che va dal XVI al XX secolo.

Oltre 40 gli espositori dall’Italia e dall’estero per una proposta commerciale di qualità: manoscritti, incunaboli, pregiati volumi, cartografia antica, mappe e stampe d’epoca, autografi, riviste, fotografie ed ephemera di ogni genere.

La mostra collaterale: 700 VENEZIANO I capolavori degli incisori veneti del Settecento

                        (Descrizione del Paese di Chucagna, dove chi manco lavora più guadagna. Remondini. 1760 ca. – Proprietà Lux in Art Verona)

Non solo mercato di affascinanti rarità bibliografiche, ad arricchire la kermesse l’imperdibile mostra collaterale curata dallo studio Lux in Art (www.luxinart.com) di Verona e dedicata ai capolavori del ‘700 veneziano. Mai si incise tanto come nel Settecento e mai l’incisione ebbe tante applicazioni non solo di carattere artistico, ma anche divulgativo, didascalico, ricreativo e mondano. È proprio questo il tempo in cui gli editori veneziani mettono fuori i loro più bei libri illustrati, veri e propri capolavori come la Gerusalemme Liberata dell’Albrizzi con le figurazioni di Giambattista Piazzetta. Insomma, si tratta di un secolo per la cultura veneziana straordinario e superato forse solo dal 500, un secolo in cui l’intensa attività editoriale si incrocia con novità letterarie e rivisitazione dei classici, scoperte scientifico-geografiche e ricerche storiche e in cui, in generale, non era mai stato così stretto il rapporto tra produzione artistica e didattica.

Con un gioco di parole che, invertendo i numeri, trasforma il 700 in un avventuroso 007 pronto a svelare i segreti di oltre 100 anni di arte incisoria, a Novegro sarà possibile ammirare una delle maggiori collezioni venete ad oggi sul mercato. Protagoniste della mostra le incisioni su rame all’acquaforte o bulino di abili artisti veneziani, artefici di capolavori dell’editoria

illustrata che raggiunse proprio nel Veneto il suo massimo splendore. Tra questi Innocente Alessandri, Canal, Remondini con due raffinate incisioni del 1760 ritraenti le fasi della vita dell’uomo e della donna, Giovanni Volpato e le eleganti scene di vita bucolica incise da Giuseppe Wagner.

La mostra sarà inaugurata dal curatore Ermanno Bertelli assieme ad altre personalità del settore sabato 15 settembre alle ore 11:30, per l’occasione ci sarà anche un off-topic: una introduzione pianistica a dimostrazione di come il linguaggio dei libri parla da sempre anche a quello della musica.

La due giorni dedicata al libro antico si svolge in concomitanza con il grande mercato antiquario Brocantage, una delle più longeve fiere dell’antico d’Italia.

L’evento è organizzato da Comis Lombardia. Come sempre Copernicum.it è sponsor ufficiale della manifestazione.

Info:
Parco Esposizioni Novegro, via Novegro – 20090 Segrate (MI)
sabato 15 e domenica 16 settembre 2018
Orario: 10-19
Ingresso €10 per Byblos 2.0 e Brocantage – ridotto per bambini dai 6 ai 12 anni – gratuito da 0 a 6 anni (presentando alle casse la cartolina scaricabile dal sito è possibile usufruire di uno sconto del 50% sul biglietto).
www.parcoesposizioninovegro.it
Facebook: Byblos Novegro
Tel. 02.70200022 – 333.3308106 | mail byblos2.0@libero.it

Novegro, giugno 2018