IL SUPERMASCHIO. ROMANZO MODERNO

IL SUPERMASCHIO. ROMANZO MODERNO - JARRY ALFRED - ROMA, SAVELLI EDITORI

Descrizione

Cm.13x18, pag.124(4). Brossura editoriale figurata in cartoncino morbido. Terzo romanzo, in ordine di importanza,  di Alfred Jarry (Laval, 1873- Parigi, 1907) uno tra i più originali ed innovativi scrittori francesi dell'epoca moderna. Inventore di un nuovo assolutamente modo di scrivere ed intendere il romanzo. [[...Quando Jarry scrive Le Surmâle, Dio è ormai morto già da qualche anno. Nel 1902, data di pubblicazione del romanzo, l’Europa sta di fatto facendo i conti con il cratere lasciato sulla superficie teologica e metafisica dell’essere dall’eredità di Nietzsche, senza riuscire ancora bene a perimetrarne i bordi, senza capire ancora fino in fondo l’entità del danno, la sua portata, la sua profondità. Jarry, come sempre a modo suo, sembra esserne pienamente cosciente. Fin nel titolo, Il Supermaschio, proposto nuovamente oggi in Italia da Bompiani nella riedizione della traduzione di Giorgio Agamben del ’67 (prefazione di Sebastiano Vassalli, pp.146, euro 16), traspare con ogni evidenza il legame con quell’Über-Mensch, il Superuomo, punto di arrivo al di là dell’abisso, di cui Zarathustra qualche decennio prima aveva predetto l’avvento. Fin dalle prime pagine del romanzo, la forza sovraumana e la potenza sessuale di Monsieur Mercueil, il protagonista, dovrebbero mettere da subito il lettore in guardia. Come scrive Agamben nella postfazione al testo “Mercueil non è Surmâle soltanto per il suo eccezionale vigore sessuale, ma anche perché, attraverso l’esplosione di un’infinita energia, egli fa in sé l’esperienza della morte di Dio e si abbandona per un attimo all’orgoglio incontenibile di essere il primo esemplare di una razza nuova, l’uomo post deum mortuum“. Mercueil è l’uomo nuovo, l’uomo che incarna più di ogni altro la modernità nascente. Mercueil è l’ebbrezza della velocità, con i suoi polpacci in grado di competere (e vincere) contro un treno lanciato alla massima velocità sulla tratta transiberiana Parigi-Vladivostok. È l’immagine della forza, mentre combatte a mani nude contro un dinamometro nello zoo del Jardin des Plantes. È l’incarnazione stessa della riproducibilità tecnica, nella moltiplicazione all’infinito dell’atto sessuale, senza mai arrendersi alla fatica, senza alcun riposo, nel susseguirsi dei coiti come in una catena di montaggio e delle donne come passivi pezzi di ricambio. Mercueil è l’imbattibile, il velocissimo, il mai stanco. Esattamente come una macchina, anzi meglio di una macchina dal momento che le sconfigge tutte. E così come una macchina Mercueil è al di là della morale. La sua vita non segue alcun imperativo normativo almeno tanto quanto non lo segue la vita del suo doppio capovolto, quell’Ubu Re, Cornuto e poi Incatenato di cui Jarry stesso, nel 1907, cambierà l’attributo principale da “anarchico” a “a-morale” con un tratto di penna. Che nell’espletamento delle proprie funzioni Mercueil stupri e uccida una bambina di pochi anni (letteralmente “violata a morte”) è infatti del tutto irrilevante rispetto alla perfezione dell’atto stesso. Non si può chiedere a Mercueil di sottostare alle stesse regole che governano il mondo degli uomini, così come non lo si può chiedere a un treno, al dinamometro, alla stessa “bicicletta a cinque posti” che, nel romanzo, il dottor Elson lancia in una corsa di diecimila miglia attraverso l’Europa senza curarsi affatto se i ciclisti incatenati ai pedali della macchina arriveranno vivi o morti al traguardo (dal momento che anche un corpo morto, se debitamente stimolato, può comunque continuare a pedalare tenendo i 120 chilometri orari). In un mondo di macchine, in un mondo di Supermaschi le regole degli uomini mortali non hanno, non possono strutturalmente avere più nessuna presa....(ISABELLA MATTAZZI. Da LE PAROLE E LE COSE, SOCIAL NETWORK DI CULTURA E LETTERATURA)]]. Pregevole e non comune edizione italiana. Buono stato di conservazione.


Condizioni

buono stato di conservazione


Codici articolo

Codice Copernicum:: COPERNICUM-4485096
Chiusa per ferie
Questa libreria è attualmente chiusa per ferie fino al 19/08/2018

Qualità del prodotto assicurata

La qualità di ogni oggetto in vendita su Copernicum è garantita dall'esperienza delle librerie professioniste venditrici che vi operano.

Paghi solo se il prodotto è disponibile

Può accadere che l'oggetto da te scelto non sia più disponibile: per questo potrai pagare solo dopo che la tua proposta d'acquisto sarà accettata.

Massima sicurezza nei pagamenti

Acquista in sicurezza tramite Paypal, Carta di Credito, Bonifico bancario o Contrassegno. Ogni transazione è protetta dal programma "Soddisfatti o Rimborsati, sempre"

Libri Consigliati da non perdere assolutamente