Questo articolo non è più disponibile
L'uomo che si vergognò di essere uomo

L'uomo che si vergognò di essere uomo - Calce Vincenzo - Il Il Convivio Editore

Descrizione

Il femminicidio e la violenza sulle donne sono oggi una problematica attuale. Ma può accadere il contrario? L'uomo può mai essere vittima di una donna? Vincenzo Calce in questo romanzo prende l'avvio dall'aggressività psichica di una donna su un uomo, una moglie permalosa che prevarica su un marito remissivo, per evidenziarne e capire anche i più profondi risvolti sul tessuto sociale. Il protagonista, Carmelo, succube di Giuditta, è ossessionato da tale problema, che comunque tocca molte famiglie e molte coppie, perciò con l'appoggio morale dei due figli va alla ricerca di mariti aggressivi per conoscere il motivo della loro condotta e instaurare un dialogo con le vittime nel tentativo di fare loro superare il trauma, di fare ravvedere il violento e migliorare la vita di coppia. Attraverso serrati dialoghi e incontri, a volte casuali a volte concordati, presenta una vasta quantità di casi, di personaggi ambigui, di figure remissive, di bambini e mogli che subiscono traumi attraverso modalità sempre diverse.


Codici articolo

Codice articolo: 3587588
Codice Copernicum:: COPERNICUM-5523117

Qualità del prodotto assicurata

La qualità di ogni oggetto in vendita su Copernicum è garantita dall'esperienza delle librerie professioniste venditrici che vi operano.

Paghi solo se il prodotto è disponibile

Può accadere che l'oggetto da te scelto non sia più disponibile: per questo potrai pagare solo dopo che la tua proposta d'acquisto sarà accettata.

Massima sicurezza nei pagamenti

Acquista in sicurezza tramite Paypal, Carta di Credito, Bonifico bancario o Contrassegno. Ogni transazione è protetta dal programma "Soddisfatti o Rimborsati, sempre"

Libri Consigliati da non perdere assolutamente